Macchine per pressofusione

Produttore

Tipo di vendita

Stato del macchinario

Ubicazione

Macchine per pressofusione

1 macchinari trovati
Ordina per
Nome
Nome
Ubicazione
Ubicazione
Numero di offerte
Numero di offerte
Offerta corrente
Offerta corrente
Chiusura
Chiusura
Visualizza:
 
macchinari / pagina
FRIEDRICH + PFUDERER DMZ 25 P Macchina per pressofusione
Złotów
1 offerta
2,500 €
concluse
Scopri nuove offerte in questa categoria direttamente via e-mail.

Macchine per pressofusione usate all'asta su Surplex a prezzi competitivi

Indice

  1. Macchina per pressofusione: tecnologia che dà vita al prodotto
  2. A inizio '900 le prime "antenate" dei moderni macchinari per pressofusione
  3. Pressofusi? Pezzi di alta precisione!
  4. Marche e produttori di macchine di pressofusione
Macchina per pressofusione usata vista frontale

Macchina per pressofusione: tecnologia che dà vita al prodotto

Definita anche pressocolata per via del procedimento di colatura del metallo sotto pressione all'interno di due semistampi anche chiamati "conchiglia", la pressofusione rappresenta un processo lavorativo particolarmente diffuso nelle aziende metallurgiche e dalle caratteristiche di elevata produttività consentite dall'impiego di specifici macchinari industriali.

  • Produzione di pezzi in metallo in grandi quantità
  • Lavorazione veloce e diretta
  • L'alluminio è il materiale più comunemente usato
check1 Qualità  check2  Grandi offerte  check3  Assistenza diretta

A inizio '900 le prime "antenate" dei moderni macchinari per pressofusione

Sulla scia delle prime esperienze maturate negli Stati Uniti verso metà del 1800, la pressofusione si è in seguito diffusa anche in Europa, dove il processo tecnologico ha visto la costruzione delle prime presse a inizio del '900, incontrando tuttavia il definitivo sviluppo solo negli ultimi decenni grazie all'aumento della richiesta di beni di consumo ad alta definizione. Rispetto all'originario procedimento della cosiddetta "fonderia in terra" - così chiamata per il materiale di costituzione dello stampo, destinato a rottura a fine lavorazione - la pressofusione si differenzia soprattutto per la maggior facilità di riempimento resa possibile dall'elevata pressione, che consente di lavorare con spessori minimi, sull'ordine di un solo millimetro.

Macchina per pressofusione usata dettaglio

Pressofusi? Pezzi di alta precisione!

Dalla meccanica agli elettrodomestici, la pressocolata e gli specifici macchinari per pressofusione hanno quindi trovato facile applicazione in tutti i campi produttivi, dove conoscenze tecnico-scientifiche sempre più affinate hanno reso possibile la lavorazione di pezzi perfettamente rifiniti attraverso stampi con spessori minimi e geometrie di alta complessità. In un processo lavorativo di tale precisione, l'efficienza di una macchina speciale per pressofusione può davvero fare la differenza! Progettate per la fusione di leghe di alluminio, zinco, magnesio, rame e stagno, in colata in stampi generalmente in acciaio o ghisa, vi sono un'infinità di modelli di presse, da quelle a singola o doppia colonna alle presse eccentriche verticali, orizzontali, a controllo numerico. Le macchine per la pressofusione di alluminio e zinco, in particolare, sono state le prime ad essere progettate, grazie soprattutto alle proprietà intrinseche dei due metalli che fanno di essi i campioni adatti a questo tipo di lavorazione. Il processo di fusione avviene "sotto pressione" iniettando il metallo fuso a parametri tra 2 e 150 MP, valore mantenuto durante l'intero processo lavorativo fino all'avvenuta solidificazione del pezzo, poi raffreddato facendo circolare liquido nello stampo.

Macchina per pressofusione usata seconda mano

Nei macchinari industriali per pressofusione, il secondo dei parametri principali riguarda la temperatura, che dovrà essere ragionevolmente alta da consentire il regolare processo di fusione evitando che il pezzo solidifichi prima del tempo, ma anche bassa quel tanto necessario a consentire il successivo processo di raffreddamento in tempi il più possibile contenuti. Mosse da energia idraulica, le macchine per pressofusione sono principalmente a sviluppo orizzontale e si dividono tra quelle "a camera calda" e "a camera fredda", con un maggiore o minore controllo della temperatura, che influisce notevolmente sulla produttività della macchina stessa. Le macchine per pressofusione a camera calda infatti, rispetto a quelle a camera fredda, risultano molto più efficienti e performanti in quanto, oltre a fornire un maggior controllo della temperatura, consentono di diminuire notevolmente i tempi di lavorazione delle leghe metalliche migliorando così la produttività complessiva del processo lavorativo.

Marche e produttori di macchine di pressofusione

per le macchine industriali di precisione per pressofusione di metalli, a camera calda o fredda, offre importanti occasioni per ogni fascia di prezzo e tipo di utilizzo. Tra i principali marchi è bene segnalare: IDRA, SMG, WOLFF, DUNKES, HYPREMA, OEVERMANN, MÜLLER, BERRENBERG, WEINGARTEN. Se siete alla ricerca di una macchina per pressofusione di precisione per metalli usata potete rivolgervi al nostro Marketplace online dei macchinari usati, sempre rifornito dei prodotti delle migliori marche.


Macchina per pressofusione usata area di lavoro
Torna su