Alesatrici a banco fisso

Produttore

Tipo di vendita

Stato del macchinario

Ubicazione

Alesatrici a banco fisso

3 macchinari trovati
Ordina per
Nome
Nome
Ubicazione
Ubicazione
Numero di offerte
Numero di offerte
Offerta corrente
Offerta corrente
Chiusura
Chiusura
Visualizza:
 
macchinari / pagina
Alesatrice a banco fisso WMW UNION BFT 90/3 at
Hagen
0 Offerte
10,000 €
04/01/2017;10:10
Alesatrice a banco fisso PEGARD AF 10
Unterschleißheim
1 offerta
4,500 €
concluse
DROOP & REIN FSU 110 Alesatrice a banco fisso
Falkenberg
1 offerta
800 €
14/12/2016;11:06
Scopri nuove offerte in questa categoria direttamente via e-mail.

Alesatrici a banco fisso ad uso industriale


Indice

  1. Costruzione e funzionamento di una alesatrice a banco fisso
  2. Storia e sviluppo delle alesatrici a banco fisso
  3. Impiego industriale dell'alesatrice a banco fisso
  4. Marche e costruttori di alesatrici a banco fisso
Macchinari usati: alesatrice a banco fisso usata
Alesatrice vista lateralmente

Costruzione e funzionamento di una alesatrice a banco fisso

Nell'industria metalmeccanica viene fatto ampio uso dell'alesatrice da banco, definita anche alesatrice a montante fisso. Caratteristica distintiva di questa macchina è l'abilità nel forare e fresare i pezzi disposti orizzontalmente sul piano di lavoro. Una colonna portante mobile regge l'albero rotante - altrimenti detto mandrino - al quale vengono fissati gli utensili necessari per la foratura. Sopra all'albero rotante sono posizionati il motore ed il timone della macchina. Sul mandrino è possibile fissare una serie di attrezzi diversi, quali punte a lancia, punte elicoidali, barre alesatrici e maschi.

  • Utilizzata nel campo dell'ingegneria meccanica
  • Compatibile con diversi strumenti
  • Impiegata in fabbriche e officine
check1 Qualità check2 Grandi offerte check3 Assistenza diretta

Per questo motivo esso dispone di un attacco standardizzato, normalmente dotato di un sistema di collegamento detto cono Morse. Oggigiorno esistono moderni modelli di trapano in cui anche la procedura di sostituzione degli attrezzi per la foratura è completamente automatizzata, grazie all'impiego di tecnologie di controllo numerico (CNC). Il pezzo da lavorare può essere fissato per mezzo di morse e maschietti al tavolo di lavoro - detto anche tavolo porta pezzi - secondo diverse modalità. La forma aperta del supporto rende possibile la lavorazione di pezzi anche di notevoli dimensioni. Alcune macchine raggiungono perfino i 10 metri di altezza e sono dotate di grandi tavoli porta pezzi. Tanto il basamento quanto la colonna portante della macchina sono molto robusti. Il tavolo porta pezzi può scorrere e ruotare lungo i due assi o essere fissato in posizione stabile. La maggior parte delle alesatrici a banco fisso dispone al giorno d'oggi di sistemi di comando completamente computerizzati, in grado di rendere efficiente il processo produttivo.

Alesatrice a banco fisso TOS in funzione

Storia e sviluppo delle alesatrici a banco fisso

Lo sviluppo delle alesatrici meccaniche ebbe impulso dalla crescente diversificazione della produzione e dai progressi compiuti nel settore metalmeccanico. I primi macchinari vennero inventati e prodotti in Germania attorno al 1895.

L'industria UNION contribuì in modo determinante allo sviluppo delle moderne alesatrici a banco fisso. Al giorno d'oggi la ditta continua a rimanere leader nel settore, realizzando alesatrici con alberi rotanti da un diametro di fino a 250 mm. Questi macchinari consentono al tavolo porta pezzi spostamenti di 40 m lungo l'asse trasversale e di 10 metri lungo l'asse longitudinale. Inoltre, sono in grado di sostenere un peso di fino a 250t. Il loro controllo è affidato a sistemi computerizzati forniti da ditte rinomate come la SIEMENS.

Alesatrice a banco fisso usata per l'industria metalmeccanica
Alesatrice a banco fisso

Impiego industriale dell'alesatrice a banco fisso

Queste grandi macchine vengono utilizzate principalmente nei diversi rami nell'industria metalmeccanica - ad esempio nella produzione di macchinari ed impianti. Le loro possibilità di impiego in questo settore sono davvero universali: in tutti i processi produttivi, infatti, molti passaggi vengono facilitati dal loro utilizzo. La precisione millimetrica del posizionamento è un criterio importante per realizzare, ad esempio, attrezzi per il taglio o la punzonatura. Anche nel ramo della modellistica la precisione delle alesatrici a banco fisso è assai richiesta per la produzione di colonne di guida ed estrattori. Per garantire la sicurezza dell’operatore, le alesatrici a montante fisso sono dotate di schermi adatti ad intercettare le proiezioni di materiali; si deve inoltre porre la massima attenzione durante le normali operazioni di lavoro. Seppure le alesatrici a montante fisso nuove dispongano di accorgimenti per migliorare la sicurezza sul lavoro, è fondamentale indossare guanti resistenti al taglio e alla lacerazione durante la manipolazione dei pezzi da lavorare e l’asportazione di truciolo e non dimenticare gli occhiali di protezione contro la proiezione di schegge dal pezzo lavorato durante le fasi di lavorazione.

Marche e costruttori di alesatrici a banco fisso

Le alesatrici con montante fisso sono macchinari industriali declinati in un’ampia gamma di modelli; i prezzi sono variabili: un modello usato consente di risparmiare rispetto all’acquisto di un’alesatrice a montante nuova. Tra i principali fornitori di alesatrici a banco fisso ricordiamo UNION, SCHARMANN, GIDDINGS + LEWIS, DAEWOO e SACEM.

Alesatrice a banco fisso usata per l'industria metalmeccanica
Torna su