Foratrici per spine

Produttore

Tipo di vendita

Stato del macchinario

Ubicazione

Foratrici per spine

3 macchinari trovati
Ordina per
Nome
Nome
Ubicazione
Ubicazione
Numero di offerte
Numero di offerte
Offerta corrente
Offerta corrente
Chiusura
Chiusura
Visualizza:
 
macchinari / pagina
Foratrice per spine VITAP Alfa 21 R
Aalen
5 Offerte
1,330 €
15/12/2016;10:06
BRANDT DB 11 H Foratrice per spine
Bissendorf
2 Offerte
390 €
15/12/2016;13:07
Scopri nuove offerte in questa categoria direttamente via e-mail.

Foratrici per spine usate all'asta su Surplex a prezzi competitivi

Indice

  1. Le foratrici per spine nella lavorazione industriale del mobile
  2. Dalle macchine manuali a quelle elettriche: evoluzione delle foratrici per tasselli
  3. Ambiti di utilizzo delle foratrici per spine
  4. Lavorare su una foratrice per tasselli
  5. Marchi e produttori di foratrici per spine
  6. Foratrici per legno usate
Foratrice per spine usata vista frontale

Le foratrici per spine nella lavorazione industriale del mobile

La foratrice per spine o tasselli in legno, è un macchinario utilizzato principalmente nella lavorazione in serie di mobili in legno. La foratrice crea, appunto, dei fori in cui saranno introdotti dei tasselli in legno, rotondi e filettati, per collegare fra loro le diverse parti del mobile e dare maggiore stabilità e compattezza al prodotto finale. Le foratrici per spine sono particolarmente utili nella produzione di mobili in serie che saranno successivamente assemblati dall'utente finale. Elemento essenziale di ogni foratrice per tasselli (o spine) è la precisione e la stabilità dimensionale del foro per il successivo inserimento dei tasselli.

  • Impiegata nella produzione in serie di mobili
  • Altri miglioramenti possibili con apparecchiature aggiuntive ad alimentazione indipendente
  • Alta precisione e stabilità
check1 Qualità  check2  Grandi offerte  check3  Assistenza diretta

Dalle macchine manuali a quelle elettriche: evoluzione delle foratrici per tasselli

Il progresso tecnologico avviato nella produzione in serie di mobili in legno ha modificato sostanzialmente il tipo di alimentazione delle foratrici per tasselli. Infatti si è passati da un'alimentazione manuale (poco precisa e con diverse problematiche relative ai tempi di lavoro e alla qualità del foro) a sistemi automatici di alta precisione sia nell'alimentare la foratrice che nel serraggio dei pannelli.

Di particolare importanza nel raggiungimento di un alto grado di efficienza delle foratrici per legno è stata l'adozione di sistemi d'aspirazione, vista l'elevata quantità di trucioli e polvere che si produce nella foratura. Inoltre l'utilizzo di soluzioni robotizzate all'avanguardia ha fatto in modo di ottenere un'efficienza maggiore, alta precisione nella realizzazione dei fori in serie, bassi consumi di energia, minore rumorosità e maggiore facilità di pulizia e manutenzione della foratrice per legno.

Perforatrice KOCH in funzione

Ambiti di utilizzo delle foratrici per spine

Le foratrici per spine si utilizzano in tutti quegli ambiti in cui è necessario realizzare fori in serie per la successiva introduzione di tasselli di stabilizzazione e giuntura del prodotto finito. Sarà quindi possibile forare legno, plastica o laminati in modo preciso. Negli ultimi decenni c'è stato un forte boom nella produzione di mobili e serramenti in serie e da assemblare successivamente: l'adozione di tasselli in legno ha dato maggiore impulso all'utilizzo di foratrici sempre più sofisticate. Un esempio esplicativo dell'utilizzo delle foratrici e dei tasselli in legno è dato dalla produzione industriale di mobili per casa e per ufficio venduti in kit di assemblaggio.

Lavorare su una foratrice per tasselli

In linea di principio, una foratrice per tasselli può essere rifornita e attivata manualmente; ciò tuttavia non è raccomandato, a causa dell'inquinamento acustico e della polvere prodotta durante questo tipo di procedura; inoltre, la probabilità di errore nel risultato della lavorazione risulta estremamente alta. I pannelli in truciolare sono infatti prodotti molto sensibili, invendibili se presentano piccoli danni. Pertanto, è preferibile di gran lunga l'alimentazione automatica della perforatrice per tasselli.

Foratrice per spine usata dettaglio
Foratori di una macchina per tasselli

Le foratrici per tasselli necessitano di attenzioni importanti e costanti verso gli aspetti legati alla pulizia, a causa della loro elevata produzione di polvere e di trucioli. Per effettuare la pulizia, la foratrice deve essere parzialmente smontata ed essere spenta. Dal momento che la polvere dei pannelli di legno truciolare è composta da trucioli e da materiale legante, una manutenzione impropria può causare accumuli di residui, che possono produrre danni al macchinario. Ciò può essere evitato con una pulizia accurata e regolare.

Marchi e produttori di foratrici per spine

Ampia e variegata è la scelta di modelli ed accessori nel mondo delle foratrici per spine: passiamo dalla tedesca GANNER (modelli RB107, Gannomat Superdrill KR800...) all'italiana SCM (azienda veneta che realizza modelli a controllo numerico e di elevato contenuto tecnologico); altre aziende di particolare rilievo sono: SCHEER, BALESTRINI, BIESSE, VITAP, HOMAG, VITAP, GREDA.

Foratrici per legno usate

Il nostro marketplace dei macchinari usati offre una vasta scelta di foratrici usate, delle migliori e più affidabili marche presenti sul mercato. Chi sceglie una foratrice per spine usata dalle nostre aste online, ha l'occasione imperdibile di ottenere un macchinario ad alta efficienza e precisione, con performance garantite e ad un prezzo conveniente: tutto questo grazie alla nostra lunga esperienza nel campo dell'usato.


Foratrice per spine di seconda mano
Torna su