Macchine per ossitaglio

Produttore

Tipo di vendita

Stato del macchinario

Ubicazione

Macchine per ossitaglio

3 macchinari trovati
Ordina per
Nome
Nome
Ubicazione
Ubicazione
Numero di offerte
Numero di offerte
Offerta corrente
Offerta corrente
Chiusura
Chiusura
Visualizza:
 
macchinari / pagina
PEDDINGHAUS FDB 600 CNC Plate Drilling & Oxyfuel Cutting System
Bonneville
1 offerta
3,500 €
concluse
Macchina per ossitaglio ZINSER LK 110
Schwaigern
3 Offerte
2,400 €
16/12/2016;10:50
Macchina per ossitaglio VEB APOLDA
Harth-Pöllnitz
0 Offerte
50 €
21/12/2016;09:17
Scopri nuove offerte in questa categoria direttamente via e-mail.

Macchine per ossitaglio usate all'asta su Surplex a prezzi competitivi

Indice

  1. Tagliare i metalli con l'ossigeno, grazie all'ossitaglio
  2. Il processo di ossitaglio e il suo sviluppo
  3. Produzione e altre applicazioni delle macchine da ossitaglio
  4. Marche e produttori di macchine da ossitaglio
Tagliatrice ossiacetilenica 01

Tagliare i metalli con l'ossigeno, grazie all'ossitaglio

La tagliatrice ossiacetilenica è una macchina utensile per il taglio termico principalmente di pezzi metallici. Il processo di ossitaglio è particolarmente adatto per acciai non legati, ma anche per il molibdeno e titanio. Con speciali operazioni di ossitaglio è possibile inoltre separare tutti gli altri metalli, quali alluminio, rame e acciai ad alta lega, e perfino materiali minerali come il calcestruzzo. L’ossitaglio delle lamiere di metallo avviene tramite un getto esterno per la somministrazione del combustibile, disposto ad anello, che produce una fiamma simile a quella usata nella saldatura ossiacetilenica. La disposizione di un secondo getto centrale permette il movimento di taglio in tutte le direzioni.

  • Taglio termico di materiali metallici
  • Impiego di processi chimici e fisici combinati
  • Disponibile in impianti fissi e attrezzature mobili
check1 Qualità check2 Grandi offerte check3 Assistenza diretta

Il processo di ossitaglio e il suo sviluppo

L'ossitaglio è un processo fisico-chimico, che usa le alte temperature raggiunte grazie alla combustione di metalli in un'atmosfera ossigenata. Lo svolgimento del taglio vero e proprio, durante il processo di ossitaglio, è realizzato esclusivamente tramite l'ossigeno. Le alte temperature richieste sono raggiunge tramite l'ossidazione del metallo, e il flusso di ossigeno rimuove l'ossido risultate. Per attivare il processo, tuttavia, è necessaria una sorgente di calore, che riscaldi il metallo alla temperatura d'ignizione. A questo scopo, vengono usate solitamente le stesse sostanze combustibili impiegate per la saldatura autogena. Storicamente, l'idrogeno è stato il primo combustibile impiegato per la saldatura autogena e per l'ossitaglio; ora, tuttavia, viene usato prevalentemente l'acetilene. Questo gas venne prodotto fino a metà del XX secolo principalmente in loco da carburo di calcio e acqua.

Macchina per ossitaglio MINELLI in azione

Produzione e altre applicazioni delle macchine da ossitaglio

L'operazione di ossitaglio con un dispositivo portatile è ideale solo per grandi lavori, come la demolizione di rottami di metallo. Per la produzione di parti strutturali, questo metodo conferisce a dei bordi di taglio imprecisi. Nella produzione, pertanto, è necessario l'uso di un sistema di taglio ossiacetilenico. Queste macchine utensili si distinguono in impianti fissi e mobili. Per manovrare il cannello nei sistemi di taglio stazionari, sono stati sviluppati diversi metodi di controllo, sia di tipo manuale che automatico. Il comando manuale viene effettuato seguendo la tracciatura o il progetto. Dal 1950, il controllo secondo il tracciato è facilitato da un reticolo illuminato, proiettato dal macchinario. In passato, il controllo automatico era effettuato con la scansione di una sagoma, tramite rulli di serraggio o, nel caso di sagome di metallo, tramite rulli magnetici di guida. A partire dalla seconda metà del XX secolo, è stata introdotta la scansione ottica dei tracciati, anche in forma ridotta, e anche il controllo numerico per le tagliatrici ossiacetileniche. Le macchine tagliatrici ossiacetileniche mobili possiedono un motore per l'alimentazione automatica. Oltre al motore elettrico, è da citare il motore a pistoni sviluppato nel 1940 dalla allora AUTOGENWERKE SIRIUS GmbH, il quale usa la pressione dell'ossigeno ed è impiegato per tagliare i metalli.

Tagliatrice ossiacetilenica 02

La tagliatrice ossiacetilenica è adatta solo per il taglio di specifici metalli. Essi devono poter essere combusti grazie al flusso di ossigeno e avere una temperatura d'ignizione inferiore alla temperatura di fusione. Inoltre, l'ossido che si forma deve avere un punto di fusione inferiore rispetto al materiale stesso. Queste condizioni non sono soddisfatte, ad esempio, dalla maggior parte degli acciai ad alta lega, ghisa, alluminio e rame. Tali metalli possono essere trattati mediante il processo di taglio con polvere metallica, che viene però raramente utilizzato. In queste speciali procedure, il processo di taglio è realizzato tramite una polvere metallica combustibile, usata come additivo al flusso di ossigeno, che attiva la combustione presso il punto d'intersezione. Con tali apparecchiature di taglio, che utilizzano il metallo come combustibile, è possibile, in linea di principio, anche il taglio di materiali minerali. Questo viene utilizzato ad esempio per la perforazione del calcestruzzo. Ulteriori macchinari per le operazioni di ossitaglio sono le limatrici, o la tagliatrice ossiacetilenica subacquea, usata dai sommozzatori.

Marche e produttori di macchine da ossitaglio

Il più grande produttore di tagliatrici ossiacetileniche in Germania è MESSER Cutting Systems, azienda del gruppo MESSER Group. La società ha cambiato nome dopo la fusione in MESSER GRIESHEIM. Un'altra azienda tedesca con oltre 100 anni di tradizione è ZINSER. Leader internazionale del settore è la società svedese ESAB. Il nostro portale offre periodicamente soluzioni per chi fosse alla ricerca di uno strumento per l’ossitaglio usato: un macchinario di qualità ad un prezzo competitivo.


Tagliatrice ossiacetilenica 03
Torna su