Piegatrici

Produttore

Tipo di vendita

Stato del macchinario

Ubicazione

Piegatrici

3 macchinari trovati
Ordina per
Nome
Nome
Ubicazione
Ubicazione
Numero di offerte
Numero di offerte
Offerta corrente
Offerta corrente
Chiusura
Chiusura
Visualizza:
 
macchinari / pagina
DURMAZLAR CK 2002 Folding Machine
Duisburg
su richiesta
in qualsiasi momento
Piegatrice HANS SCHRÖDER MAK 3 4000/2,0
Harth-Pöllnitz
1 offerta
2,000 €
21/12/2016;09:49
Piegatrice STROJAREN PIESOK 2000/2A Manual
Harth-Pöllnitz
0 Offerte
150 €
21/12/2016;09:40
Scopri nuove offerte in questa categoria direttamente via e-mail.

Piegatrici usate all'asta su Surplex a prezzi competitivi

Indice

  1. Che cosa è una piegatrice?
  2. Dove trova impiego una piegatrice?
  3. Quali sono le migliori marche disponibili sul mercato?
Piegatrice usata vista laterale
Vista frontale

Che cosa è una piegatrice?

La piegatrice è un macchinario industriale utilizzato per l'esecuzione della piegatura, uno dei metodi di lavorazione più diffusi e comuni che consente di modificare la forma di una lamiera in maniera permanente tramite un processo di deformazione plastica eseguito su determinati punti della stessa. Ad oggi, la piegatura consente di far assumere al semilavorato forme molto semplici, così come geometrie più complesse; accanto a questi impieghi, si rileva anche l'utilizzo per irrigidimento della struttura.

  • Impiegata in diversi settori merceologici per produzioni in serie o per lotti minori
  • Utilizzata nella lavorazione di lamiere
  • Possibilità di compiere lavorazioni anche a caldo
check1 Qualità check2 Grandi offerte check3 Assistenza diretta

In passato, la piegatura veniva effettuata con l'azione sinergica di incudine e martello. Oggi, sul mercato ci sono appositi macchinari sia ad azione manuale che meccanica (idraulica ed elettrica). La struttura della piegatrice ad azione meccanica presenta una forma monoblocco e piuttosto compatta, con mensole anteriori dove posizionare il materiale da lavorare. All'interno del macchinario, è presente il kit di utensili che meglio risponde alle proprie esigenze di lavorazione:

  • matrici e punzoni per operazioni singole: eseguono una singola operazione, in una singola stazione;
  • utensili composti: in una singola stazione, eseguono una pluralità di operazioni in successione (non simultaneamente) senza necessità di modificare la posizione e con tempi assimilabili a quelli impiegati dalle matrici per operazioni singole;
  • utensili progressivi: eseguono una pluralità di operazioni, in diverse stazioni.

Piegatrice HERA in funzione

In tema di piegatura, il concetto di ritorno (o recupero) elastico assume particolare rilevanza: il semilavorato che ha subito il carico del punzone - una volta cessata la pressione - tende a riassumere la posizione originale. Per limitare tali effetti, nel macchinario sono integrati dei dispositivi che permettono di rilevare e compensare il ritorno elastico, controllando la corsa del punzone. Qualora il macchinario esegua una piega libera, tali dispositivi assumo una rilevanza ancora maggiore.

Si definisce piegatura libera o in aria o a tre punti la tipologia di piegatura a "V" che prevede la sospensione del semilavorato su due appoggi, il punzone esercita la pressione sul pezzo di lamiera compreso fra questi. Qualora, invece, fra gli appoggi vi sia uno stampo e non l'aria, si definisce piegatura a stampo.

La piegatrice a bandiera è una piegatrice elettrica e automatica che permette di curvare la lamiera sia verso l’alto che verso il basso senza girare manualmente il pezzo. Si tratta in molti casi di una piegatrice automatica, dove la battuta di riscontro fa avanzare la lamiera dopo ogni fase di piega e la riposiziona.

Le piegatrici automatiche si rivelano strumenti efficienti, poichè riducono tempi e costi di lavoro: dopo aver programmato la macchina l’operatore appoggia sul tavolo la lamiera e, in base al programma, le battute di riscontro si spostano dando inizio al ciclo di lavorazione.

Dove trova impiego una piegatrice?

La piegatrice, come visto, esegue la piegatura di un semilavorato, principalmente lamiere, ma anche tubi, nastri, fili e barre; inoltre, questa lavorazione può essere un processo fine a sé stesso oppure combinato con altre tipologie (come coniatura o imbutitura). Per tali motivi, è utilizzata in molti settori merceologici sia per produzioni in serie che per lotti minori; non di meno, la possibilità di eseguire lavorazioni anche a caldo ne permette un vasto impiego anche quando occorrono ridotti raggi di raccordo o elevate sezioni.

Quali sono le migliori marche disponibili sul mercato?

Il marketplace di Surplex offre spesso interessanti occasioni per chi fosse alla ricerca di piegatrici usate o nuove. Scegliere, ad esempio, una piegatrice a bandiera usata permette di risparmiare senza rinunciare alla qualità dei migliori marchi. JORNS, SCANTOOL, HUVEMA, HESSE, ZEIKO, FASTI, WEINBRENNER sono affermate aziende del settore.

Piegatrice di seconda mano
Torna su